Le malattie delle unghie














Lente





Lente
Onicomicosi





Onicomicosi
Onicomicosi
Le onicomicosi sono infezioni fungine delle unghie molto frequenti, soprattutto nei soggetti adulti. I miceti possono parassitare sia un’unghia sana che unghie affette da preesistenti patologie. Le onicomicosi rappresentano la malattia ungueale più diffusa. Spesso sono erroneamente diagnosticate e trattate come distrofie ungueali di altra natura.

Le onicomicosi interessano più spesso le unghie dei piedi e quasi sempre si associano ad una micosi del palmo delle mani o della pianta dei piedi.
Esistono diverse varietà cliniche di onicomicosi che richiedono trattamenti differenti.
  • Onicomicosi sub-ungueale distale laterale
    I miceti parassitano la parte profonda dell’unghia che appare distaccata e di colore giallastro. Il distacco può interessare solo l’estremità distale dell’unghia o diffondersi a tutta la lamina.
  • Onicomicosi bianca superficiale
    Interessa solitamente le unghie dei piedi, dove si manifesta sotto forma di piccole chiazze di colorito bianco opaco, a limiti netti, che possono interessare per coalescenza anche tutta la superficie della lamina. La parte di lamina ungueale interessata diviene rugosa, di consistenza molle, molto friabile e si asporta facilmente con una curette. Questa varietà di onicomicosi si associa spesso al piede d’atleta.
La diagnosi
La diagnosi di onicomicosi deve sempre essere confermata da esami di laboratorio, in quanto molte malattie delle unghie provocano sintomi indistinguibili al solo esame clinico.
  • Esame microscopico diretto: permette la visualizzazione dei miceti al microscopio, la risposta è immediata.
  • Esame colturale: permette di identificare il micete in causa e richiede circa 3-4 settimane, in quanto la crescita dei miceti in coltura è lenta
I trattamenti
Avulsione della lamina ungueale
L’avulsione chimica della porzione di unghia ammalata accelera la guarigione e permette di ridurre i tempi di trattamento. A questo scopo possono essere utilizzati prodotti topici contenenti urea al 40% in occlusione.

Terapia sistemica Gli antifungini sistemici utilizzati per il trattamento delle onicomicosi sono la terbinafina, l’itraconazolo ed il fluconazolo. Il trattamento deve essere protratto per 3-4 mesi in quanto l’unghia cresce lentamente e l’infezione guarisce in tempi lunghi.
Purtroppo circa il 40% dei pazienti adulti affetti da onicomicosi dei piedi presenta una recidiva nell’anno successivo alla sospensione della terapia sistemica. La persistenza dell’infezione micotica a livello degli spazi interdigitali sembra essere la causa più frequente di questo inconveniente. Può essere utile, al fine di evitare le recidive, l’applicazione a lungo termine di un topico antimicotico.