campanati

POSIZIONE ATTUALE
Dal 1 Marzo 2009 Ricercatore confermato presso l’Università Politecnica delle Marche Settore Scientifico Disciplinare MED35 Malattie Cutanee e Veneree, ammessa dal 1° Marzo 2006 allo svolgimento di attività assistenziale in qualità di Ricercatore Universitario (equiparato a dirigente medico), in rapporto di lavoro esclusivo con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona, presso la SOD di Clinica Dermatologica con afferenza al Dipartimento di Medicina Clinica e Biotecnologie Applicate).

ATTIVITA’ DIDATTICA
Dal 02.10.2007 è docente presso la scuola di specializzazione in Dermatologia e Venereologia ed è titolare di corsi monografici nel Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia e nel Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche
Svolge regolare attività didattica integrativa nel Corso di insegnamento di Malattie Cutanee e Veneree del Corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle marche, con esercitazioni, collaborazioni allo svolgimento di tesi di laurea e seminari.

ATTIVITA’ SCIENTIFICA
Svolge attività di ricerca presso l’Università Politecnica delle Marche, che ha portato alla realizzazione di 43 pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali e 111 partecipazioni a Congressi nazionali ed internazionali sotto forma di comunicazioni, poster e relazioni, con argomenti di carattere clinico e sperimentale e alla stesura di 4 capitoli su testi o monografie.

Svolge attività di revisore per riviste dermatologiche internazionali (IJD, BJD).

E’ stato membro della segreteria scientifica ed organizzativa di congressi nazionali ed internazionali (EADV, WCO), partecipando attivamente alla realizzazione di sessioni scientifiche.

Ambiti di interesse
Ha sviluppato un interesse particolare in ambito di patologie neoplastiche coinvolgenti gli annessi cutanei, partecipando alla realizzazione di studi morfologici ed immunoistochimici sul neurotekeoma e l’idroadenoma capillifero.
Da anni si occupa personalmente della diagnosi, cura e definizione di parametri prognostici per l’iperidrosi focale idiopatica, nonché dell’uso off label della tossina botulinica per la cura dell’iperidrosi del distretto plantare. L’impegno dedicato in questo ambito ha portato all’elaborazione di linee guida europee e protocolli terapeutici sperimentali condivisi con altri gruppi di ricerca europei, nonché al perfezionamento della tecnica impiegata per la somministrazione della tossina botulinica